Trasferirsi all’estero: cosa mettere in valigia?

Stai per trasferirti all'estero e non sai a cosa rinunciare? Leggi quest'articolo per scoprire cosa mettere in valigia!

Trasferirsi all'estero richiede molta pianificazione. Bisogna cercare un lavoro, un alloggio, preparare tutti i documenti necessari, ma c’è un altro problema che spesso viene sottovalutato: cosa mettere in valigia. È proprio quello che mi è capitato poco tempo fa, poco prima che mi trasferissi ad Amburgo. È stato diverso rispetto a tutti gli altri periodi che ho trascorso all’estero, perché mi è sembrato per la prima volta di fare una scelta importante e non temporanea, ma che sarebbe durata a lungo. Ho deciso di trasferirmi in Germania prima per uno stage e poi con l’intenzione di continuare gli studi. E due anni della mia vita non è che siano pochi. Ho pensato per la prima volta: “Stavolta è diverso!” ed è per questo motivo, anche nel fare le valigie, ho attuato una diversa strategia. È proprio per questo motivo che ho deciso di darti dei consigli utili per poter preparare al meglio le cose da portare con te.

Porta con te solo il necessario


                             Se viaggi in aereo, porta sempre con te un bagaglio a mano

Lo so che è più facile a dire che a fare, ma, credimi, devi dare la priorità a ciò che è davvero importante per te. Prima di infilare un oggetto in valigia, chiediti: “Ne posso fare a meno?” Questa domanda dovrà essere il tuo pensiero principale quando farai le valigie per trasferirti in un Paese straniero.

1) Studio

Se stai andando all'estero per studiare, ti consiglio di dare la priorietà agli abiti e al materiale necessario per lo studio.  Non c’è bisogno di portarsi troppi vestiti. Ricorda che nella casa dove andrai sicuramente ci sarà la lavatrice, quindi non c’è bisogno di portarti dietro l’armadio intero! Io mi sono resa conto di aver portato molti meno vestiti del solito quando mi sono trasferita in Germania, essenzialmente per due motivi. Prima di tutto, gli abiti invernali pesano tanto e per questo motivo, volente o nolente, ho dovuto rinunciare a qualcosa. Il secondo motivo è che ho pensato che se avessi bisogno di ulteriori vestiti, avrei potuto benissimo comprarli oppure farmene spedire un paio dall’Italia. Insomma, il mio consiglio è quello di non esagerare nella quantità di capi d’abbigliamento che si desidera portare. Un’idea utile è anche quello di lasciare un piccolo spazio in valigia per i souvenir che si vogliono comprare per parenti o amici. Un’altra cosa immancabile, se hai l’intenzione di studiare all’estero, è un computer portatile. Se non hai spazio per i libri per lo studio, puoi comprare degli ebook e leggerli comodamente dal PC oppure da un dispositivo portatile. Un’altra idea, potrebbe essere quella di avere sempre una copia scannerizzata dei tuoi libri da poter consultare dal tuo computer.

2) Lavoro

Se ti trasferisci all’estero per lavoro e hai bisogno di un abbigliamento specifico per la tua professione, ti consiglio di portare con te tutti gli abiti e gli oggetti necessari. Non dimenticarti anche i tuoi oggetti personali a cui non puoi proprio fare a meno!

Tieni conto della stagione

Porta il necessario, non di più!

È importante tenere conto del periodo di tempo che passerai all’estero e, soprattutto, della stagione. Se hai intenzione di trascorrere un periodo di sei mesi in Germania, ad esempio, durante l’autunno e l’inverno, non è necessario portare con te i vestiti estivi. Se hai intenzione di spostarti definitivamente in Germania, invece, puoi iniziare portando con te i vestiti utili per quella stagione e il resto comprarli direttamente sul luogo o farti spedire dei pacchi direttamente dall’Italia. 

Arredare un appartamento non ammobiliato

In Germania è molto facile arredare casa con mobili ed elettrodomestici usati. Anche se noi italiani di solito preferiamo appartamenti già ammobiliati, se hai bisogno di un appartamento tutto per te e ti trovi di fronte ad una buona offerta, ti consiglio di prenderlo comunque in considerazione, pur non essendo non ammobiliato. I mobili usati puoi acquistarli e poi venderli nel caso decidessi di tornare in Italia. Un ottimo metodo per trovare offerte di questo tipo è su Ebay Kleinanzeigen. Puoi trovare oggetti che siano nel tuo stesso quartiere e regolarti anche a seconda di quanto vuoi spendere. Ci sono anche diversi gruppi di acquisto e di scambio su Facebook, dove si possono trovare o chiedere oggetti di vario tipo. Ci sono persino gruppi in cui le persone regalano i loro oggetti di cui non hanno più bisogno. Per trovarlo, scrivi su Facebook “Free your stuff”, seguito dal nome della città tedesca in cui risiedi.

Posta e corrieri

Se hai bisogno di un oggetto specifico e non hai intenzione di lasciarlo in Italia, la posta consente l’invio di pacchi fino ai 30 kg. Il prezzo varia a seconda della velocità di spedizione. Puoi anche affidarti a corrieri come DHL oppure a siti come Europacco, Spedire, Mondo Spedizioni oppure Truckpooling, che mette a confronto i prezzi dei vari corrieri.

 

Riguardo l'autore

Flavia

Flavia è una ragazza del Sud Italia da poco trasferitasi ad Amburgo. Ama viaggiare, leggere, guardare serie TV e tutto ciò che riguarda le lingue straniere. Attirano la sua attenzione i piccoli dettagli. La sua prossima sfida sarà quella di abituarsi alla vita ad Amburgo e possibilmente a non perdersi più in città.

Qualche frage per rendere il tuo trasferimento all'estero più facile:

Quanti chili può pesare la mia valigia
la valigia
Portare più bagagli
trasloco
ammobiliato
appartamento non ammobiliato
mandare un pacco
la posta
la lettera