Esperanto | Frasario - Scrittura accademica | Abbreviazioni

Abbreviazioni - Abbreviazioni accademiche

ek
ap. (apendico)
Usato in presenza di dati rilevanti allegati al lavoro
tahmini/ yaklaşık
proks. (proksimume)
Per indicare quantità indefinite
Bibliyografi/ Kaynakça
bibliog. (bibliografio)
Lista delle risorse impiegate
aşağı yukarı/ takribi
ĉi. (ĉirkaŭ)
Per la stima di una quantità
Bölüm/ ünite
ĉa. (ĉapitro)
Per indicare una sezione definita della tesi
kol. (kolon)/ sütun
kol. (kolono)
La sezione verticale di una tabella
tez/ deneme/ komp.(kompozisyon)
dis. (disertacio)
Un'opera completa su un tema specifico
tarafından düzeltildi
ed. (eldonita de)
Per indicare che un'opera è stata modificata da terzi
ör./örn. (örneğin)
ekz. (ekzemplo)
Fornendo un esempio
özellikle
prec. (precipe)
Per fornire una definizione più chiara
vb./ vs. (ve böyle/ vesaire)
ktp. (kaj tiel plu)
Quando si fornisce una lista molto lunga o infinita
fig. (figür)
fig. (figuro)
Un diagramma ad integrazione della tesi
yani
t.e. (tio estas)
Spesso usato quando si vuole sviluppare un'idea in maniera più approfondita
kapsar/ dahil
ink. (inkluzive)
Per aggiungere qualcosa ad una lista
d.e. (dikkat edilecek)
N.B. (notu bene)
Per indicare che si tratta di qualcosa di importante
s. (sayfa)
p. (paĝo)
Un foglio di un libro, rivista, ecc..
sayfalar
pj. (paĝoj)
Diversi fogli
önsöz/ giriş
pref. (prefaco)
Breve paragrafo che fornisce la spiegazione del contesto della ricerca
yay. (yayımlandı)
eld. (eldonita de)
Per indicare colui che ha pubblicato l'opera
düz. (düzeltildi/ düzeltme)
rev. (reviziita de)
Usato in caso l'opera sia stata modificata leggermente per renderla più comprensibile al pubblico
kop. (kopyalandı/ tekrar basım)
rep. (represo)
Per indicare che l'opera non è originale
çev./ terc. (çevrildi/tercüme)
trad. (tradukita de)
Per indicare che l'opera è stata tradotta
böl. (bölüm)
vol. (volumo)
Per indicare una particolare sezione o volume dell'opera