Come uscire dalla stagnazione linguistica: consigli utili

Studi il tedesco già da diversi anni? Hai un livello che ti permette di comunicare senza troppi intoppi con i madrelingua, ma nello stesso tempo non sei soddisfatto dei risultati ottenuti? Questo articolo ti darà dei consigli utili su come uscire dalla stagnazione linguistica.

Non metterti pressioni

Può capitare a tutti di sentirsi fermi nell’ambito dell’apprendimento di una lingua quando si raggiunge un livello sufficiente per farsi capire dai madrelingua senza complicazioni. Se hai la sensazione di non migliorare più, non è detto che sia davvero così. Anzi, la ragione principale per cui ti senti così è perché è molto più facile arrivare in pochi mesi da un livello A1 ad un livello B1, ad esempio, che da un B2 a un C1. L’apprendimento di una lingua straniera non è così diverso dall’imparare a suonare uno strumento, ad esempio. Richiede esercizio e costanza. Quindi, non avere fretta. Prenditi il tuo tempo e sii consapevole che ci vorranno ore di studio e di esercizio ma…ne varrà la pena!

Sfrutta i tempi morti

Nel mio articolo su come imparare il tedesco iniziando dalle basi, ho consigliato, fra le varie cose, quella di guardare video in tedesco con i sottotitoli in tedesco o in italiano. Adesso, però, che riesci a capire con più chiarezza ciò che ascolti, ti consiglio di togliere del tutto i sottotitoli. Ci saranno sempre delle parole o frasi che non coglierai, ma potrai imparare molto di più per immersione o per osmosi, nel senso che assorbirai molto dal contesto e quasi senza rendertene conto. Puoi iniziare a vedere video più complessi e puoi divertirti anche ad ascoltare la radio. Ascoltare la radio è un ottimo metodo per migliorare il tuo tedesco, perché devi concentrarti unicamente sulle parole e non hai nessun “aiuto”, come invece succede con i video. Allo stesso modo, puoi ascoltare podcast. Il mio consiglio è quello di ascoltare molto durante i tempi morti. Ma cosa sono esattamente? Un tempo morto può essere mentre cucini, mentre guidi, mentre fai ginnastica o vai a correre, o anche quando sei in metropolitana o in treno. Invece di ascoltare la musica, potresti utilizzare quel tempo per ascoltare un podcast in tedesco. Anche la musica può esserti d’aiuto. Se non l’hai ancora fatto, ascolta delle band o cantanti tedeschi o austriaci. A me, personalmente, piacciono molto i Revolverheld, ma apprezzo anche le canzoni di Christina Stürmer e di Mark Forster.

Dedica un po’ di tempo alla grammatica

quaderno per gli esercizi di grammatica tedesca

                            Tieni sempre un quaderno per gli esercizi con te.

Prenditi almeno 15 minuti al giorno per ripetere i concetti chiave di grammatica. Sei in una fase in cui la applichi automaticamente e sempre senza rifletterci più di tanto. Tuttavia, ci potrebbero essere cose che non ricordi o in cui fai ancora errori. Per questo motivo trovo fondamentale dedicare un po’ di tempo al giorno per ripetere i concetti chiave di grammatica. Qualche esempio? I verbi con le preposizioni oppure il Konjuktiv II

Leggere è la chiave di tutto!

libro in tedesco

                                     Leggi per ampliare il tuo vocabolario!

Se hai problemi con il tuo Wortschatz e speri di migliorare imparando liste di vocaboli, sei fuori strada! Quel che ti consiglio di fare è di leggere molto in tedesco. Che si tratti di articoli o di libri, l’importante è che ti eserciti. Dal mio canto, dato che mi interessa molto la politica internazionale, mi piace molto leggere lo Spiegel. Per quanto riguarda i libri, se non ti senti pronto a leggere un classico, puoi provare con i libri per bambini, ad esempio Die kleine Hexe di Otfried Preußler. Leggere ti aiuterà a memorizzare parole assieme al loro contesto, cosa che, invece, le liste di vocaboli non fanno. Un suggerimento utile per la lettura è non cercare ogni singola parola nel dizionario, ma cercare di comprendere il significato d’insieme. Se non riesci a ricostruire un significato coerente, solo allora ti consiglio di usare il dizionario. Ti possono essere di grande aiuto anche i dizionari online, di più facile consultazione rispetto a quelli cartacei. A tal proposito, potrebbe esserti utile il dizionario online di bab.la.

Parla il più possibile

 parlare con madrelingua tedeschi

                    Non avere paura di fare errori, il segreto sta nel parlare!

Ricorda che ciò che fa la differenza in termini di fluenza è quanto utilizzi una lingua. Se pensi di poter migliorare il tuo tedesco facendo un corso di quattro ore a settimana e poi non utilizzarlo per il resto della settimana, difficilmente avrai grandi risultati. Se sei in Germania, avrai molte più occasioni per parlare il tedesco rispetto agli altri, almeno teoricamente. Il mio consiglio è quello di evitare l’inglese quanto più possibile, a meno che non sia richiesto per lavoro e di partecipare molto a Stammtisch ed incontri simili, in modo da poter socializzare con i madrelingua e nello stesso tempo migliorare le tue competenze linguistiche. Dal mio canto, credo di aver raggiunto un livello soddisfacente in tedesco. Allo stesso tempo, però, mi capita di non aver mai imparato parole persino “scontate”. Un esempio è la parola Studierende, una sorta di termine neutro per indicare gli studenti, indipendentemente dal loro genere. Dunque, sembrerà scontato, ma per migliorare il tuo tedesco potrebbe essere utile trascorrere un periodo di tempo in Germania. Infatti, dal contesto si impara molto di più di quanto si crede.

Flavia

Flavia è una ragazza del Sud Italia da poco trasferitasi ad Amburgo. Ama viaggiare, leggere, guardare serie TV e tutto ciò che riguarda le lingue straniere. Attirano la sua attenzione i piccoli dettagli. La sua prossima sfida sarà quella di abituarsi alla vita ad Amburgo e possibilmente a non perdersi più in città.

Espressioni utili

Non ne ho voglia
Ne ho abbastanza di …
È una versione più colloquiale di “das ist mir egal”. In italiano può essere reso come “non me ne frega” e denota un’assenza di interesse verso una determinata cosa o situazione.
Sei impazzito/a?
Usata fra persone si conoscono bene per salutarsi o chiedere “come va?”
Corrisponde all’italiano “cosa mi racconti?” oppure “che si dice?”
È un aggettivo molto usato soprattutto da giovani e può indicare sia qualcosa di estremamente positivo così come “geil” o “toll” (in italiano “forte!” o figo!”), o, al contrario, qualcosa di orribile, di negativo.
Anche “fett” ha lo stesso significato di “geil” o “toll"